concerto costumi e valli

Grande concerto di sabato 6 aprile 2019

Costumi e valli

Il costume è quel complesso di azioni, pensieri, e parole che diventa fondamento del proprio essere. Abbraccia il comportamento usuale, la condotta di vita ed il vestito di una particolare epoca o località.

Il Ticino è il quarto cantone più grande della Svizzera, con una decina di valli principali e numerose valli laterali.

Con questo concerto abbiamo voluto presentare alcune regioni, i loro costumi, le loro abitudini, le loro caratteristiche e la loro bellezza, dando un breve sguardo anche alla loro storia, segnata dalla povertà e dall'emigrazione.

È stata una bellissima serata che ricordiamo con molto piacere.
Un grande grazie al nostro fantastico pubblico per il caloroso sostegno.

 

Grande Concerto del 6 aprile 2019
di Monica

ne far-e-mo ... un cappello una spo-o-rta...,   ne far-e-mo ... cane-e-stri bors-e-tte...

Ah! Rivivo ancora le melodie e le immagini della serata appena passata. A volte è “ la paglia”, a volte è “la centovallina” che risuonano nella mia mente. A volte è l’immagine della fantastica Charlotte, nel ruolo di uomo di mondo, che percorre le diverse valli ticinesi e che racconta con umore o con serietà le sue storie. A volte rivedo noi, nei nostri costumi colorati, che ci lasciamo cullare al ritmo delle melodie che commuovono i nostri cuori e sento la nostra grande gioia di poter prenderne parte. Vedo il nostro Maestro Kilian che sovrano, sereno e calmo sta davanti a noi e che ci dirige con precisione in tutte le canzoni. Si, anche lui come tutti noi ha goduto questo concerto e questo nostro entusiasmo e amore per le canzoni si è trasmesso anche alla sala. Non pochi visi guardavano rapiti le foto dei tempi passati, ascoltando attentamente le divertenti informazioni del viandante, che in verità era una donna e di cui, fino alla fine, tanti non si erano accorti. E come avrei voluto poter ascoltare più a lungo Mario, il nostro eccellente fisarmonicista…! Tutti ne sono stati entusiasti. È stata una serata perfetta, perché tutto era stato preparato e organizzato perfettamente e ognuno ha fatto del proprio meglio.

 

E qui desidero di cuore porgere un ringraziamento al comitato di organizzazione. In primo luogo alla nostra presidente Sandra Monai, che ha tenuto tutti i fili in mano e che ha pensato fin nei minimi particolari a ogni cosa. Facendo ciò ha sempre mantenuto la sua gioiosa cordialità e il suo spirito. Ma un grande grazie va anche al resto del comitato che, dietro le quinte, ha fatto di tutto per rendere così bello questo concerto. Penso alla decorazione che ha creato nella sala disadorna l’atmosfera del Sud e che, insieme alle foto proiettate, ha portato il Ticino nella Svizzera tedesca. Un grazie di cuore va anche a coloro che hanno cucinato il buon minestrone e a coloro che hanno lavorato in cucina e al buffet, contribuendo alla buona riuscita della serata.
In questo modo si è veramente percepito il calore e l’amore del Sud che tutti hanno poi portato con sé a casa. Evviva il Ticino, evviva la Corale!